Ti trovi in:

Home » Territorio » Informazioni utili » Storia » Dal 1700 al 1800

Dal 1700 al 1800

di Venerdì, 31 Gennaio 2014 - Ultima modifica: Lunedì, 03 Marzo 2014

1728

"L'incendio di s. Pietro d'Alcantara" (19 ottobre) scoppiato alle porte dell'inverno, quando le case erano seppe di fieno, paglia e derrate alimentari, ridusse alla miseria più nera la popolazione di Giustino. Al danno economico si aggiunse quello culturale - organizzativo: molte carte, documenti, registri ecc. furono inceneriti nel grande rogo.

1731

Un audacismo colpo ladresco privò il paese di molti documenti di proprietà, sia pubblici che privati, compromettendo in tal modo diritti vitali della popolazione e privando anche alcune famiglie di valori di uso comune. Ne fu dato annuncio allo stesso Papa Clemente XII che fece pubblicare nelle diocesi di Trento, Feltre e Belluno la bolla di scomunica contro gli autori del misfatto.

1793

Circa il 1780 sul monte di Giustino fu scoperto un giacimento di quarzo ortosio di cui nel 1793 si iniziò lo sfruttamento. Il materiale veniva portato a dorso di mulo alla vetreria di Val d'Algone e in seguito a quella di Carisolo.

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam